< Indietro

François Morellet

François Morellet

Artista francese, 1926 – 2016. È considerato il più grande precursore del minimalismo in Europa e uno dei più grandi maestri per quanto riguarda l’astrazione geometrica. Inizia a dipingere nel senso pieno del termine nel 1946, ma è negli anni ’50 che, influenzato dal neoplasticismo di Mondrian e di Van Doesburg, procede verso una radicale riduzione formale e cromatica in un mescolarsi di caso e ragione: predilige il quadrato, i traingoli e le linee, ed utilizza un range limitato di colori.

Momento di svolta è il 1951: il percorso artistico registra il definitivo volgersi verso l’astrazione e il geometrismo.

Nel 1972 partecipa alla Biennale di Venezia ed inizia a esporre le sue retrospettive in tutta Europa, fino al 1980 dove arriva ad esporre anche negli Stati Uniti. Espone anche al Kunstmuseum di Bochum e di Düsseldorf nel 1972, alla Nationalgalerie di Berlino e al Musée d’art moderne di Parigi cinque anni più tardi.

Tra il 1970 ed il 1980, forma un nuovo gruppo di artisti GRAV (Groppe de Ricerche d’Art Visuelle), con l’intento di creare un’arte sperimentale basata sulla conoscenza scientifica della percezione visiva. Realizza nuove esposizioni, all’Albright-Knox Art Gallery di Buffalo, il Musée d’art contemporain di Montréal e il The Brooklyn Museum di New York, nel 1984, e al Centre Georges Pompidou e al Stedelijk Museum di Amsterdam due anni più tardi. Tra le sue installazioni permanenti ricordiamo la piazza di Grenoble, realizzata nel 1988, il Musée des Beaux-Arts di Grenoble, del 1991, il Kunstmuseum di Bonn, anno 1997, il Tunnel di Ginevra nell’anno successivo e ancora, l’edificio della Daimler-Crysler, sulla Potsdamer Platz di Berlino, realizzato da Renzo Piano, l’intervento nell’edificio della Obayashi Corporation di Tokyo e il Bahnhof Ost di Basilea nel 1999.

Negli anni 2000 viene esposto presso la Galerie nationale du Jeu de Paume di Parigi, il Museum Würth di Kunzelsau e la Haus für Konstruktiv di Zurigo.

Una delle sue ultime opere risale al 2010, Lo spirito di scale è commissionata dal Louvre.

Sito Web dell'Artista: