Giuseppe Maraniello

Giuseppe Maraniello

Artista italiano, 1945. Dopo gli studi artistici, inizia a insegnare presso il Liceo Artistico di Benevento nel 1969. Nel 1971 si trasferisce a Milano dove inizialmente si interessa di fotografia. Nella seconda metà degli anni ʼ70 abbandona la fotografia a favore della pittura.

Nel 1982 partecipa a Arte Italiana 1960-1982 Hayward Gallery, Londra, 1982, e Gillo Dorfles lo invita a presentare un grande progetto per la mostra-evento Intorno al flauto magico Teatro della Scala, Palazzo della Permanente, Milano 1985. Nel 1989 diviene titolare di una cattedra di Pittura allʼAccademia di Belle Arti. Dopo Lecce e Bologna, nel 1991 viene trasferito allʼAccademia di Brera di Milano, dove insegna fino al 2003.

Nel 1990 partecipa con una sala personale alla XLIV Biennale dʼArte di Venezia, lo stesso anno espone al Palazzo della Virreina di Barcellona, al Palazzo di Cristallo di Madrid e al Matidenhohe Darmstadt. Nel 1993 la Galleria Civica di Trento e la Galleria dʼArte Moderna di Bologna gli dedicano un’antologica. Nel 1997 partecipa alla mostra Arte Italiana – Materiali Anomali alla Galleria dʼArte Moderna di Bologna.

Nel 2001 realizza unʼopera a quattro mani con Arnaldo Pomodoro per la Cattedrale St. John Evangelist di Milwaukee, USA. Nel 2004 il comune di Ischia gli dedica una ricca antologica alla Torre Guevara. Nel 2006 inaugura con una sua mostra personale, la Galleria Civica di Arco di Trento. Nel 2008 espone in Piazzetta della Croce Rossa a Milano unʼopera in bronzo. Nel 2009 installa nella città di Terni unʼopera nella Piazza dei Poeti, e viene allestita una sua mostra di sculture al Giardino di Boboli, Firenze.

Nel 2014 alla Saint Thomas Chapel, Yale University, New Haven, CT, USA installa un Crocifisso in bronzo a grandezza naturale, dietro l’Altare. Al conservatorio di Musica G. Verdi di Milano, una sua scultura è in esposizione nel chiostro interno.

Sito Web dell'Artista: