Jannis Kounellis

GIORGIO-GRIFFA.jpg

Jannis Kounellis

Pittore e scultore greco naturalizzato italiano, esponente di primo piano dell’arte povera, 1936 – 2017. Nato a Pireo, nell'Attica, dopo essere stato respinto dalla Scuola di Belle Arti di Atene, nel 1956, poco più che ventenne, lascia la Grecia e si trasferisce in Italia, a Roma, dove si iscrive all'Accademia di belle arti sotto la guida di Toti Scialoja.

Esordisce nel 1960 allestendo sempre a Roma la sua prima mostra personale. Risalgono al 1967 le prime mostre vicine al movimento dell'arte povera.

Nel 1972 Kounellis partecipa per la prima volta alla Biennale di Venezia.

Gli anni ’80 proseguono con installazioni nelle quali alla vitalità del fuoco subentra l'oscura presenza della fuliggine, come dimostra il grandioso lavoro presentato all'Espai Poblenou di Barcellona nel 1989.

Nell'installazione Offertorio del 1995 in piazza del Plebiscito, a Napoli, e nella mostra in Messico nel 1999, riprende temi e suggestioni del suo passato. Nel 1995 realizza nell'Università degli Studi di Padova, un monumento alla Resistenza.

Nel 2002, l'artista ripropone l'installazione dei cavalli alla Whitechapel di Londra e, alla Galleria nazionale d'arte moderna di Roma costruisce un enorme labirinto di lamiera. Nel 2004 realizza un'installazione nella Galleria dell'Accademia di Firenze.  Nel 2007, due installazioni in Calabria, lavora alla realizzazione del 383° festino di Santa Rosalia a Palermo disegnando il carro trionfale della Santa, e inaugura a Roma la Porta dell'Orto Monastico della Basilica di Santa Croce in Gerusalemme.

Nel 2012 una sua opera è esposta al museo d'arte contemporanea Riso nella città di Palermo.

Sito Web dell'Artista: