Piero Dorazio

Piero Dorazio 

Pittore italiano, 1927 - 2005. Nel 1942-43 inizia a frequentare lo studio del pittore Aldo Bandinelli e a dipingere nature morte e paesaggi, approfondendo da autodidatta gli studi di storia dell’arte.

Nel 1945 insieme ad Achille Perilli, Mino Guerrini, Lucio Manisco, Carlo Aymonino, Carlo Busiri Vici, Alfio Barbagallo e Renzo Vespignani fonda il gruppo Ariete e poi il Gruppo Arte Sociale.

Nel 1947, con Giulio Turcato, Concetto Maugeri, Antonio Sanfilippo e Carla Accardi fonda il gruppo Forma 1. Nel 1948 espone alla Quadriennale di Roma e a Parigi. Nel 1953 viene invitato all'Università di Harvard per un seminario internazionale sull’umanesimo e le arti. Nel 1956 e 1958 partecipa alla Biennale di Venezia dove, nel 1960 presenta una grande sala personale. Lo stesso anno ritorna negli Stati Uniti, all'Università di Pennsylvania, Filadelfia, dove riceve l'incarico di riorganizzare e dirigere il dipartimento di Belle arti. Nel 1959 partecipa a Documenta 2 a Kassel.

Nel 1962 viene invitato a far parte del Gruppo Zero, e nel 1965 partecipa alla mostra The Responsive Eye al MoMA di New York. Nel 1966 presenta una seconda mostra personale alla Biennale di Venezia.

Nel 1979 ha luogo la sua prima retrospettiva in Francia, al Musée d'Art Moderne de la Ville de Paris.

Nel 1983 apre una retrospettiva del suo lavoro alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma, nel 1986 riceve il Premio dell'Accademia di San Luca e nel 1988 presenta la sala personale alla Biennale di Venezia.

Nel 1990 riceve il Premio Alcide de Gasperi per le arti e le scienze e, nel 1993, viene nominato membro della Akademie der Künste di Berlino. Nel 1997 riceve il premio Michelangelo dall’Accademia dei virtuosi del Pantheon.

Nel 2001 si inaugura la mostra Dorazio Jazz, presso il Museion di Bolzano e nel 2003 la grande mostra retrospettiva all’IVAM - Institut Valencia D’Art Modern a Valencia.

Sito Web dell'Artista: